Lunedi' 10 Maggio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • diritto amministrativo
  • CORSERA MARTA CARTABIA MICHELE PRESTIPINO STRAVOLTO L'ISTITUTO DELLA TRASCRIZIONE CHE DIVENTA REATO DI INCHIODATURA PER LA POLIZIA...

CORSERA MARTA CARTABIA MICHELE PRESTIPINO STRAVOLTO L'ISTITUTO DELLA TRASCRIZIONE CHE DIVENTA REATO DI INCHIODATURA PER LA POLIZIA GIUDIZIARIA DEL CAPITANO MARIA ANDREA ORTOLANI

Roma 21 aprile 2021 CorSera.it  a cura del Dr.Matteo Corsini direttore scientifico della EUSG ( Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche ed Urbanistiche )


Procura della Repubblica di Roma il dr Michele Prestipino deve intervenire. Parliamo del nucleo di Polizia Giudiziaria al comando del capitano  Andrea Maria Ortolani. Di questi procedimenti n. 49216/2017 e 4743/19 R.G. mod.21 ,se ne sta occupando il sostituto Procuratore dr. Antonio Clemente. Tra le pieghe delle indagini emergono ricostruzioni delle ipotesi di delitto che davvero stupiscono. 

Ne abbiamo già parlato, ma vi sono degli altri elementi che emergono dal rapporto del tenente Andrea Ortolani, le cui investigazioni sono il paradigma della distorsione del significato delle norme che compongono il nostro ordinamento giuridico. Nell'ambito di alcune indagini gli agenti di polizia giudiziaria l'istituto della trascrizione si sarebbe trasformato in un indizio di comportametno criminoso, e descritto come un reato quello della "inchiodatura ". C'è da ridere, se non fosse che i fatti descritti sono riportati nella notula n.20/81-4-201 di prot. datata 15 novembre 2017 Nucleo Polizia Giudiziaria delegata al procedimento penale n. 49216/17 . Il ragionamento delirante sembrerebbe conferire all'istituto della trascrizione il potere di impedire la circolazione delle proprietà immobiliari e non la funzione di rendere note le vicende afferenti le stesse. Norme giuridiche artefette, che sembrano sconosciute agli agenti di polizia giudiziaria e che si trasformano in comportamenti delittuosi, come quello della "Inchiodatura " inventato dalla fervida fantasia del capitano dei Carabinieri Andrea Maria Ortolani. 

Ma vediamo che cosa è davvero la  trascrizione e la sua reale funzione nel nostro ordinamento giuridico.  "L' istituto della trascrizione nasce per risolvere conflitti tra privati, la funzione di stampo marcatamente pubblicistico, utilizzata quale sturmento di controllo urbanistico ovvero per esigenze di pubblica sicurezza, di prevenzione antimafia e repressione degli illeciti penali e amministrativi, per tutela dei bani culturali e ambientali, per assicurare il razionale utilizzo dei fondi agricoli ovvero lo sviluppo delle attività turistiche ( P.L. Portaluri Vecchie e Nuove funzioni della trascrizione, nel rapporto problematico degli interessi pubblici. L'istituto della trascrizione appare finalizzato all'aumento della sicurezza della circolazione dei beni giuridici, colmando le lacune del sistema di publicità immobiliare al fine precipuo di rendere conoscibili ed all'occorrenza opponibili ulteriori fattispecie rispetto a quelle originariamente contem plate dal codice civile.La finalità principe la cosidetta pubblicità notizia, persegue lo scopo è quella di rendere conoscibili le vicende relative agli immobili. (Roberto Triola Marianna Varcaccio Garofalo - La Trascrizione )  La tendenza legislativa è nel senso di creare, attraverso la trascrizione, un vero e porprio stato civile della proprietà immobiliare, che peraltro sembra sovrapporsi al catasto. (G.Petrelli )

 IN particolare con l'impiego della trascrizione quale dies e quo a fini della decorrenza del termine per l'eserizio di impugnatgive ( art. 184 c.c. ) o dle riscatto ( art. 8 l. 26 maggio 1965, n. 590; art. 39,l.27 luglio del 1978, n. 392), con la trsascrizione dells entenza il fallimento e del decreto di ammissione al concordato preventivo ( artt. 88,co.2°,e 166,L.fall.) con la trascrizione del provvediemnto di regolarizzazione del titolo di proprietà ( art. 3 l. 10 maggio 1976,n.346).La trascrizione è stata utilizzata per rendere edotti i terzi in ordine a vicende future interessanti dei beni immobili, così in tema di porcedimento per la composizione della crisi da sovraindebitamento l'art. 18,d.l. 18 ottobre 2012,n.179, che ha sostituito il co. 2° dell'art. 10, l.27 gennaio 2012, n. 3, ha previsto che il decreto con il quale il giudice dispone la fissazione dell'udienza per l'esame della proposta di accordo, che soddisfi determinati requisiti, ove il piano preveda la cessione o l'affidamento a terzi di beni immobili, deve essere traqscritto a cura dell'organismo di composizione della crisi, presso gli uffici competenti. 

In tale prospettiva l'art. 34, co. 5°, e d.lgs 6 settembre 2011,n.159, prevede che il provvedimento con il quale il tribunale dispone l'amministrazinoe giudiziaria dei beni utilizzati direttamente o indirettamente per lo svolgimento di attività economiche da persone nei confornti delle quali è stata proposta o applicata una misura di prevenzione, ovvero di persone sottoposte a procedimento penale per determinati delitti, qualora tra questi beni siano compresi immobili, deve essere trascritto pressio i pubblci registri entro trenta giorni dalal sua adozione, a cura dell'amministratore gidiziario nominato. In altri casi è stata prevista la trascrizione al fine di soddisfare vari interessi di natura pubblica, come la trascrizione di atti e provvedimenti di natura urbanistica ( convenzioni urbanistiche, vincoli urbanistici di destinazione, ordinanze di accertamento di lottizzazione abusiva) la traqscrizione di vincoli urbanistici di indisponibilità conseguenti a misure di prevenzione antimafia ed a provvedimenti di sequestro, confisca e simili, la traqscrizione dei vincoli di indivisibilità, culturali e ambientali ." Nella più recente legislazione varie disposizioni hanno previsto la trascrizione di porvvedimenti amministrativi che non che non può avere altra funzione se nno qujella di pubblicià notizia, in considerazione della natura pubblica dei beni interessti dalla pubblicita'.

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.