Martedi' 19 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • diritto amministrativo
  • CORSERA CORRIERE PROCURA ROMA MARTA CARTABIA MICHELE PRESTIPINO CULPA IN VIGILANDO, REATI EDILIZI AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA IN...

CORSERA CORRIERE PROCURA ROMA MARTA CARTABIA MICHELE PRESTIPINO CULPA IN VIGILANDO, REATI EDILIZI AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA INADEGUATI E IGNORANTI

Roma 25 maggio 2021 CorSera.it  a cura del dr.Matteo Corsini Direttore Scientifico della Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche ed Urbanistiche

Giustizia Italiana, Roma Capitale tra abusivismo edilizio e scempio della giustizia. 

Alla Procura della Repubblica di Roma non esiste un team di agenti di polizia giudiziaria esperti in reati edilizi e nel diritto urbanistico. Molti degli agenti della polizia giudiziaria sono però laureati presso le più note Università Telematiche. Agenti di polizia giudiziaria e della Guardia di Finanza che a stento conoscono l'ortografia, sanno cosa sia la sintassi o la grammatica italiana. Le notule investigative ne diventano il paradigma dell'orrore logico anche giuridico. Se vogliamo combattere l'abusivismo edilizio e la violazione delle norme ( L. 24 luglio 2018, n. 89 del DL 29 Maggio 2018 n. 55) la Procura della Repubblica dovrebbe costituire un team di esperti al comando di uno dei nostri più grandi e celeberrimi magistrati Nicola D'Angelo, autore di testi scientifici di mirabile importanza Abusi e reati edilizi ( Maggioli Editore ) 1100 pagine di disciplina urbanisitica, pianificazione urbanistica, titoli abilitavi, attività edilizia, la Cila, la Scia. Nella terza parte tutto su abusivismo edilizio , sulla vigilanza e  le relative sanzioni. Sanzioni civile e fiscali , le violazioni della normativa sulle opere in conglomerato armato, normale e precompresso ed a stgruttura metallica.Violazione delle normative antisismiche Ordinanza P.C.M. 3274/2003 e il D.M. 14 febbraio 2005 . La violazione dei vincoli ambientali , dei beni culturali e delle aree naturali protette.Accertamento di conformità , il condono edilizio L'intervento della Corte Costituzionale sull'art. 32 della legge 326/2003 . Lo special team della Procura della Repubblica dovrebbe poi assumere dei tecnici specializzati architetti e ingegneri strutturisti, altrimenti non riusciremo mai a combattere l'imperante abusivismo e la mentalità del malaffare. Roma è una cloaca, il nostro centro storico considerato patrimonio dell'umanità è continuamente oggetto di scempio. Nessuno controlla, tantomeno la Virginia Raggi,  e niente conosce su questa materia Calenda. 

Ma purtroppo lo scempio del diritto avviene anche nelle aule del Tribunale Civile di Roma, dove ad esempio un professore di diritto digitale come Professor Buonomo si ritrova spesso al capo del collegio giudicante in materia di controversia civile delle compravendite immobiliari. 

Il Nucleo di Polizia Giudiziaria dell'Arma dei Carabinieri di Via Trionfale è costituito da agenti che non conoscono neanche la grammatica italiana, il diritto urbanistico non sanno cosa sia. Mi domando come mai il sostituto Procuratoe Dr. Antonio Clemente, si possa affidare a funzionari dello Stato senza alcuna preparazione giuridica della materia? Ma si alternano nella attività di Polizia Giudiziaria anche i nuclei operativi della Guardia di Finanza, uno dei quali ho potuto personalmente incontrare tal Luogotenente E. C., il quale anche sotto dettatura fa evidenti errori di ortografia, storpia concetti, senso e significato dei costrutti giuridici e l'indicato crollo di un fabbricato del Teatro Olimpico diventa Stadio Olimpico. Nel corso di alcune indagini, ho potuto verificare come gli autori dei reati edilizi, coloro i quali cercano di piazzare sul mercato dei veri e propri bidoni, possano continuare a recitare la loro finzione anche difronte agli agenti di polizia giudiziaria del tutto impreparati a capire dove sia e quale sia il reato. Nelle condizioni sopra descritte, è facile che i delinquenti cerchino di farla franca, e tutto questo a dicapito di noi contribuenti e cittadini onesti. Ma con me hanno trovato un brutto cliente. Vivo nel settore immobiliare e dunque perseguire la legalità con ogni mezzo a mia disposizione è un imperativo. 

Come facciamo a contrastare l'abusivismo edilizio, la violazione delle elementari norme a presidio delle costruzioni, se non c'è alcuno che vigila e la corruzione domina ovunque nella nostra pubblica amministrazione ? Il Sindaco dovrebbe vigilare secondo quanto indicato dalle nostre normative, mi domando se Virginia Raggi abbia la minima conoscenza della materia ? Ma l'orrore pegiore si ritrova nella CCIAA di Roma sezione corsi per agenti immobiliari, dove l'insegnamento è affidato a docenti di una tale ignoranza che mi si accappona la pelle. Al certificato di agibilità è dedicata mezza paginetta. Ricordiamo a tutti che l'esame di Stato Agente Immobiliare abilita tanta gente a trattare il diritto urbanistico, il diritto civile, i diritto fallimentare, quello tributario a soggetti che non possono avere alcuna minima conoscenza poichè ne sono privi i testi di studio e la preparazione dei docenti . Dalla Procura della Repubblica, passando per gli uffici della Polizia Giudiziaria a finire alla CCIAA di Roma, vedo che nessuno ha studiato, nessuno conosce e riesce quanto meno a fare un ragionamento logico giuridico che sia degno di un essere umano. I motivo per il quale in Italia non riusciamo a mettere ordine nelle giustizia è tutto qui, ignoranza distillata da Università telematiche che anzichè diventare il fiore all'occhiello della nostra cultura accademica, si prestano a fare da viatico alle capre, ai somari, altrimenti non potrebbero sopravvivere. Se la nostra economia langue, il motivo è nella preparazione . Ma ciò che mi allarma è che nelle nostre istituzione vi sia tanta impreparazione, utile e che i delinquenti possono sfruttare a tutela dei propri abusi edilizi.

Il legislatore dovrebbe porre immediatamente rimedio a questo disastro amministrativo assumendo in pianta stabile alla Procura della Repubblica di Roma special team di urbanisti davvero bravi che possono coadiuvare gli organi di polizia giudiziaria ad effettuare investigazioni nella giusta direzione e sopratutto conoscendo la materia. 

Ripeto il Procuratore Michele Prestipino deve intervenire presso i sostituti affinchè si affidino alle attività investigative di specialisti del settore.

Ma in città è arrivato uno Sceriffo Matteo Corsini e in questi uffici da adesso in poi, nessuno dormirà tranquillo. 

Leggi anche Roma Capitale Cosche, corvi e abusivismo edilizio,la macchina del fango al Tribunale Civile di Roma 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.