Lunedi' 28 Novembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Mondo
  • LA BANANA DI OSAMA BIN LADEN MINACCIA BARACK OBAMA.UCCISO UN OSTAGGIO BRITANNICO....

LA BANANA DI OSAMA BIN LADEN MINACCIA BARACK OBAMA.UCCISO UN OSTAGGIO BRITANNICO.

Dubai 3 Giugno 2009( Corsera.it)

L'ostaggio massacrato è Edwen Dyer,un altro scempio della vita umana per odio e vendetta.Assieme ad altri tre turisti era stato rapito in Niger il 22 gennaio scorso. Due donne del gruppo, la tedesca Marianne Petzold e la svizzera Gabriella Burco Greiner, erano state liberate il 22 aprile nel nord del Mali. Dyer era tenuto prigioniero in Mali. In cambio della sua liberazione era stata chiesta la scarcerazione di Abu Qatada, ex braccio destro di Osama bin Laden in Europa detenuto in Gran Bretagna. (La Repubblica)

Osama Bin Laden è vivo e minaccia il Presidente dell'America Barack Obama.Il leadere dei terroristi di Al Qaeda accusa Obama di adottare la stessa politica di George Bush,secondo cui hanno gettato semi per ...

...alimentare l'odio e la vendetta contro gli Stati Uniti.Le parole sono state registrate e andate in onda su Al Jazira.

La Repubblica. I terroristi sostengono di aver prorogato per due volte i loro ultimatum per dare tempo alle autorità britanniche di muoversi e accusano i media di Londra di non aver dato la giusta copertura alla vicenda per nascondere quanto stava accadendo all'opinione pubblica del paese europeo.

"Ribadiamo alla nazione islamica che noi non dimenticheremo i nostri prigionieri - conclude il messaggio - e che proseguiremo nel nostro Jihad e nel nostro sacrificio di combattere i nemici di Allah tra gli ebrei e i cristiani".

Immediata la condanna del governo britannico. Il premier Gordon Brown ha ammesso che ci sono "forti ragioni" per ritenere che Dyer sia effettivamente stato ucciso e ha parlato di "un atto barbaro".

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.