Lunedi' 27 Maggio 2024
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Finanza
  • CORSERA.IT AREA FALCK MILANO SESTO IMMOBILIARE MATTEO CORSINI GRA SIAMO DIFRONTE AD UN CAMBIAMENTO EPOCALE NEL SETTORE HOSPITALITY...

CORSERA.IT AREA FALCK MILANO SESTO IMMOBILIARE MATTEO CORSINI GRA SIAMO DIFRONTE AD UN CAMBIAMENTO EPOCALE NEL SETTORE HOSPITALITY

London 9 aprile 2023  by Monica Bullock intervista al dr.Matteo Corsini CEO di Corsini real estate consulting

Area Falk Sesto San Giovanni scoppiano le polemiche a seguito dell'offerta di Coima e Redo. Le principali banche del paese sono engagées per circa 900 milioni Intesa San Paolo e Unicredit. Un rebus quello dell'area industriale che rappresenta ad oggi una delle più grandi da rigenerare in Europa. Lo scontro tra sviluppatori e proprietari appare chiarissimo.

"L'area di Milanosesto è destinata all'operatore che riuscirà a mettere sul piatto 1 miliardo ed oltre con un'idea di progetto diversa rispetto a quella che tutti intendono realizzare. Se immaginiamo ancora torri ad ufficio, palazzi ad uso residenziale e housing sociale, la riqualificazione sarà un vuoto a perdere. C'è bisogno di un'idea nuova che coinvolga la città anche in un azzardo, ma la destinazione è quella turistica forse con un parco a tema sul tipo Jurassic park."

matteocorsini@corsinire.com 

"Lei intende partecipare con una cordata per rilevare l'area ? "


"Siamo di fronte a cambiamenti epocali nel settore dell'hospitality e Corsini real estate è una grande farm in cui innovazione e tecnologia devono camminare insieme. L'idea progettuale del Made in Italy d'altronde scaturì nella mia mente nel corso della campagna elettorale per Sindaco di Roma. Ricordate pensavo a dei grandi compendi immobiliari dove il meglio del Made in Italy potesse fondersi per diventare un parco attrattivo locale e per i turisti. Lanciai l'idea dell'Alitalia come compagnia di bandiera del Made in Italy con Giovanni Rana che cucinava i tortellini per i passeggeri. Idee che mi hanno ripreso tutti e a tutti i livelli. Lo stesso Silvio Berlusconi appena insediato a Palazzo Chigi immaginò di rilanciare Alitalia insieme agli imprenditori italiani. Mancano le idee i progetti anche per Milano Sesto."

" Per lei quanto vale l'area ? "

"L'area di Milano Sesto non ha valore forse 1.5 miliardi forse 2 miliardi, se legata al destino della città e al suo immenso sviluppo da vera capitale europea. "

"Quali sono i suoi nuovi progetti ? "

"Corsini real estate deve compiere un salto di qualità e trasformarsi in una tech company attiva nel settore hospitality con nuove soluzioni che come Tesla contribuiranno a dare una spinta all'innovazione del settore. Stiamo lavorando a questo nuovo progetto con i nostri partner svedesi, spagnoli, greci francesi e tedeschi. Ormai Corsini real estate si può immaginare come una società globale e diramazioni in Asia Indonesia India. Non dobbiamo fermarci e continuare ad innovare. Il pianeta si restringe e per vincere la sfida sui mercati globali l'innovazione tecnologica deve seguire di pari passo quella dello sviluppo delle aree abitabili della Terra, soprattutto quelle delle grandi città. "

"Ci sveli la sua idea per il Milanosesto ? "

"Milano sesto potrebbe diventare l'hub di una delle industrie più importanti dell'era moderna, quella del calcio. "

"Che cosa intende? "

"L'idea del calcio moderno a circuito chiuso, l'immensa visione dei romani sul Colosseo e i suoi giochi. Milano potrebbe ospitare la prima grande città del calcio, con quattro cinque stadi a distanza ravvicinata, uffici, residenze, housing per le squadre di calcio e tornei competitivi da 40/50 giorni ad intervalli di 3/4 mesi . Una mostra permanente del calcio mondiale dove attrarre qualità , giocatori e fans da tutto il mondo. il calcio italiano ha necessità di coprire enormi buchi di bilancio e i circuiti attuali non riescono a mandare in attivo le società. Calcio maschile, femminile e giovanile ma direi anche sarebbe divertente vedere i tornei incrociati squadre femminili e squadre maschili e tornei permanenti più rapidi e veloci scontri diretti e dunque una intera comunità che come durante le olimpiadi si riunisce sotto uno stesso tetto e nel medesimo habitat. "

"Quale idea si è fatto sullo stato attuale di salute del sistema finanziario mondiale ? "
"In Europa corriamo un fortissimo rischio con l'aumento dei tassi di interesse, sopratutto rispetto all'emissione dei Bond corporate subordinati additioinal TIER 1 . Lo abbiamo visto con  Credit Suisse dove 17 miliardi di quei famigerati BOND sono stati azzerati, pur avendo salvato gli azionisti. Azioni piratesche che hanno spogliato dei loro denari gli investitori. Fin dalla loro emanazione nel 2013 questi Bond AT 1 sono diventati obbligatori per efficientare la struttura patrimoniale delle banche e infatti in caso di crisi vengono divorati senza lasciare niente dietro di loro. L'aumento dei tassi di interesse non fa che affaticare questa struttura come appare evidente nel caso di Deutsche Bank. Sono prodromi di un dissesto che potrebbe ad un certo punto verificarsi con un default generalizzato di molti istituti. Negli USA sono intervenuti con dosi massicce di linee di credito, ma anche queste garantire da altri titoli. Io credo che siamo all'apice di una situazione che potrebbe esplodere in un disastro come quello di Lehman. Anzi la Federal reserve ha già messo a disposizione oltre 140 miliardi di dollari per salvare queste prime banche in difficoltà,ben il doppio di quanti ne servirono per cauterizzare la crisi bancaria del 2008. "

"Siamo lontani da quel tempo in cui i miei nonni acquistarono la tenuta di Tecchiena dal Conte Antonelli con il Castello e 2000 ettari di terra. Quel tempo contadino si è fermato molti anni fa. Adesso dobbiamo allenarci ad eludere i rischi della finanza creativa e dei delinquenti che la governano. Sebbene io sia uno squalo del real estate, quando le acque diventano torbide puoi incontrare chiunque e rimanerne vittima a tua insaputa. "

"Lei pensa che esista la finanza etica ? "

"Nella finanza come negli affari non c'è niente di etico, lo squalo più cattivo mangia quello più debole. Chi è più temuto nella forza delle sue idee e dei progetti può sopravvivere, tutti gli altri sono destinati a perire."


 

 

 

 

 

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.