HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI NESSUN RITORNO AD ARCORE,SITUAZIONE CRITICA OLTRE DIECI GIORNI D' INFERNO AL SAN RAFFAELE ...

CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI NESSUN RITORNO AD ARCORE,SITUAZIONE CRITICA OLTRE DIECI GIORNI D' INFERNO AL SAN RAFFAELE

Milano 15 aprile 2023 

San Raffaele Milano oggi nessun bollettino la situazione è critica e forse nelle ultime ore vi è stata una ricaduta affanni respiratori e improvviso aumento del battito cardiaco. Notizie non buonissime che i medici hanno preferito tacere e non darle in pasto alla stampa. Ma alcuni infermieri parlano di "estrema difficoltà". Potrebbe essere, in questi casi il corpo reagisce alle prime cure, poi può accusarle, altre volte si indebolisce e questo conduce ad un maggiore affanno, nausea, giramenti di testa. Silvio Berlusconi deve combattere contro la depressione, la sofferenza e la debolezza. E' un corpo a corpo che soltanto lui potrà vincere con ogni sua energia. 

Si apprende che l'ex Premier Silvio Berlusconi stia migliorando, ma dopo i primi giorni nei quali il Cavaliere aveva fatto richiesta di rintrare nella sua residenza e la telefonata a Giorgia Meloni al Consiglio dei Ministri, nessun altra reazione. Il Presidente è in terapia intensiva controllato giorno e notte dagli infermieri. Difficile immaginare cosa accadrà nei prossimi giorni e se il fisico provato da una critica condizione consentirà a Berlusconi di riprendere la strada di Arcore. L'unico modo per garantirgli la sopravvivenza è tenerlo attaccato alla macchina dell'ossigeno e pronti ad intervenire se si verificasse un blocco respiratorio o cardiaco.L'Italia è con il fiato sospeso, ma una pagina per sempre si è girata. 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.